Categorie


Articoli
2012

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 -
7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 -
13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 -
19 - 20 - 21 -




Sabato 14 gennaio 2012, news nr. 2



Buon fine settimana, amici ed amiche di Professione Sogni!

Riprendiamo anche per il 2012 la newletter per Wedding Planner: tanti consigli ed idee sempre utili per l'organizzatrice di matrimoni!

Questa settimana parliamo del budget: quella bestia nera di ogni matrimonio e che influisce su diverse decisioni riguardo l'organizzazione dell'evento.

Un primo passo è valutare l'ammontare di denaro che la coppia ha a disposizione per le nozze. I futuri sposi dovranno discuterne con le loro famiglie e stabilire ogni singolo contributo, scegliendo anche se seguire o meno ciò che la tradizione detta riguardo la suddivisione delle spese: anche qua sarà la Wedding Planner a guidare e consigliare la coppia.

Una volta stabilito il limite massimo di spesa (meglio aumentarlo di un 10%, poiché nella pratica ci saranno sempre piccole spese extra), è tempo di creare il budget e determinare quanti invitati far venire: una scelta non semplice, dovendo districarsi tra parenti, amici più o meno intimi, colleghi di lavoro, ecc... e dovendo pensare anche a cosa dire a chi non viene scelto.

Per creare il budget, verifica i costi del ricevimento, ovviamente tasse ed extra inclusi: è questa la voce che incide maggiormente sul budget totale del matrimonio, calcolandosi circa sul 40% - 50% del totale. Una buona idea che la Wedding Planner potrebbe consigliare alla coppia è quella di fissare con la location del ricevimento e con il servizio catering un appuntamento, sperimentando personalmente alcuni menu, la loro qualità, il loro costo ed ovviamente come la location influisce positivamente a rendere l'ambiente spettacolare, segnandosi i punti ancora da migliorare (per esempio l'illuminazione, le decorazioni, ecc..).

Fatto ciò, iniziano i conti. Se per esempio il costo del ricevimento a persona è di 100 euro, il budget settoriale per 100 invitati sarà di 10.000 euro. Cifra a cui aggiungere una parte del costo di servizi generali come il fotografo, il cameraman, ecc...

Un buon consiglio per la Wedding Planner è quello di elaborare il budget e tenerlo sempre condiviso con i suoi collaboratori, così ognuno può aggiornarlo secondo le più recenti attività e comunicazioni: allora perché non utilizzare google docs per condividere il foglio di lavoro Excel!?

Approfondimenti sulla tematica del budget e non solo sono presenti all'interno del manuale Diventare Wedding Planner.

A presto!

Condividi