Categorie


Articoli
2012

1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 -
7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 -
13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 -
19 - 20 - 21 -




Sabato 28 aprile 2012, news nr. 16


Ben ritrovati amici ed amiche di Professione Sogni!

Torniamo a parlare di come confrontarsi con i fornitori per il matrimonio dei nostri clienti.
Specie la prima volta, quando la Wedding Planner incontra il fornitore e si mette d'accordo per poter collaborare, beh, è come andare ad un primo appuntamento con il partner! Infatti sia tu, Wedding Planner, che il fornitore, sperate che ci sia "chimica" tra voi, che scatti qualcosa per cui sentite di poter concludere l'affare.
Per questo, si può entrare facilmente in confusione e non sapere che domande porre, in quale ordine conviene di più, ecc...


Prendiamo ad esempio il fotografo.
Domanda numero 1: fa questo lavoro per professione principale? Domanda che può sembrare scontata ma è importante, anche perché così si inizia a sapere quanta esperienza ha il fotografo e quindi, in rapporto, quanta bravura ha acquisito. Parlando del fotogafo, bisogna ricordare che esistono specializzazioni: fotografia naturalistica, paesaggistica, ritratti, matrimoni, ecc.. Quindi impara a capire che fotografo sta parlando e come può contribuire per quale tipo di evento. Per rendere l'idea, pensa che un fotografo specializzato in matrimoni dovrebbe seguire almeno circa 20 matrimoni all'anno.

Domanda numero 2: quanti matrimoni ha seguito e si ha modo di conoscere commenti dei suoi clienti sul suo operato? Entrambe le domande sono chiari indicatori dell'esperienza del fornitore. Infatti gli sposi devono pagarlo un tot, ma questa cifra ne vale la pena?

Domanda numero 3: in quali location ha già lavorato? Poniamo il caso che il matrimonio che stai seguendo si tenga nella cattedrale barocca X. Se conosci un fotografo che vi ha già lavorato, al 90% prendilo! E' confortante infatti sia per te sia per la coppia sapere che il fotografo sa "dove mettere mano". Per un fotografo in particolare vale molto, perché dovrebbe conoscere ogni migliore posizione per scattare fotografie sempre favolose, d'impatto! E ogni momento del matrimonio non è più riproducibile.

Domanda numero 4: è possibile visionare l'ultimo suo lavoro di un matrimonio? Infatti se è vero che le parole possono anche esagerare, i fatti, le prove contano moltissimo. Allora quando osservi uno o più lavori, studia e segnati che stile segue, in cosa è più bravo, che emozioni sa rendere! E ancora, vedi delle stampe, non solo foto sul display del computer: infatti gli schermi hanno un sistema di colori diverso da quello per stampa e una foto può risultare diversa da l'uno e l'altro metodo!

Domanda numero 5: mettiamo in crisi il fotografo con una domanda semplice. Cosa lo differenzia dagli altri fotografi? Cerchiamo di capire se è modesto, se si vanta delle sue abilità, se ciò che pensa di essere trova una prova in ciò che hai visionato!

A presto! Condividi